Verso La Notte Del Lavoro Narrato. Reggio Emilia

Viaggio nei luoghi de “La Notte Del Lavoro Narrato”scopriamo come il paese si prepara al 30 aprile 2014

«L’agenda è serratissima». Così ci accolgono a Officine Educative spiegandoci che la giornata che ci attende, nella bella città emiliana, sarà piena di incontri. Vincenzo ovviamente ne è felice e io pure. Mi dice che parlare di Costituzione e Lavoro con le ragazze e i ragazzi è molto interessante, è accaduto già qualche anno fa, anche se allora erano ragazzi più grandi che frequentavano già il liceo, mentre adesso si tratta di una terza media. E comunque a noi piace giocare sul serio, agenda serrata o no, e a Reggio Emilia La Notte Del Lavoro Narrato sarà ospitata in un luogo magico e animata davvero bene. D’altronde, il maestro Yoda lo dice chiaramente che c’è «Fare o non fare, non esiste provare». E così La Notte Del Lavoro Narrato non si prova a fare, ma si fa.

Si parte con un piccolo aggiornamento in cucina, nel B&B dove da una chiacchierata “per genio e per caso” un anno fa l’idea de “La Notte Del Lavoro Narrato” ha cominciato a farsi strada nelle nostre menti. Assieme all’iniziativa nella scuola, oggi ci aspettano tre incontri, con tutti i responsabili e i partecipanti attivi che animeranno l’evento.

1

Alle nove in punto siamo alla scuola media Enrico Fermi.
Ha ragione Vincenzo, incontrare i ragazzi delle scuole è sempre un’esperienza ricca, soprattutto quando si tratta di ragazzi svegli, che hanno qualcosa da dire e che non solo ti seguono stando al gioco, ma alla fine mischiano anche le carte facendoti l’unica domanda a cui è davvero difficile dare una risposta. Per fortuna la domanda l’hanno fatta a Vincenzo, che è scugnizzo vero, ed ha risposto bene. «Che cos’è il lavoro per lei?» gli chiedono, «Andare a dormire felice la sera» risponde lui. A me si avvicinano in due, a fine lezione, per chiedere cosa ho fatto per ritrovarmi videocamera alla mano nella loro classe. Rispondo che ci sono diverse strade per arrivare a fare quello che faccio io, e gli racconto la mia, ridono un po’ però poi mi ascoltano sul serio.

2

Nelle riunioni mettiamo a punto tante idee, identifichiamo diversi percorsi realizzabili, chiariamo insieme soprattutto i punti chiave del nostro approccio: prima di tutto “La Notte Del Lavoro narrato” non è un evento classico. Consideriamo la partecipazione una cosa seria, e una buona parte del nostro lavoro oggi consiste nella creazione di modalità serie di coinvolgimento, progettazione e condivisione.

 A Reggio Emilia la sfida è stata colta grazie a Officine Educative, UOC servizi educativi territoriali diritto allo studio, UOC scuole e nidi d’infanzia Istituzione del Comune, UOC partecipazione giovanile e benessere, Progetto giovani. Coop Solidarietà 90, Associazione Papa Giovanni XXIII, coop. Giolli. 

DCIM105GOPRO

Il backstage, il racconto del lavoro che ci porterà al 30 aprile è appena cominciato. Per ora vi lasciamo alle immagini del luogo dove si terrà “La Notte Del Lavoro Narrato” a Reggio Emilia. Avete capito che posto è?

4

5

Thanks to: Sofia Acerbi, Marina Arrivabeni, Giovanni Badalotti, Giulia Bartoli, Alfonso Corradini, Mitia Davoli, Luca Del Monte, Annamaria Fabbi, Manila Ferrari, Paola Ferretti, Tiziana Filippini, Debora Iori, Lucia Levrini, Caterina Lusuardi, Rita Paone, Eugenio Paterlini, Laura Rizzo, Gianluca Romersa, Giandomenico Silvestrone, Laura e Marco Sissa, Clara Tamagnini, Giovanni Trisolini, Livia Violi
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...